Blind Vision

Blind Vision

Blind Vision

Blind Vision è un’importante tappa del mio percorso perché questa volta ho scelto di calarmi nella dimensione dei non vedenti, per cercare di capire cosa si provi ad avere il buio davanti.

Abbiamo conosciuto Blind Vision di Annalaura di Luggo a Napoli, dove in Piazza dei Martiri fino all’8 gennaio 2018, è stato accessibile al pubblico passante.

Una tournée internazionale di questo progetto fotografico-performativo che parte proprio dalla città natale dell’artista e che porta il fruitore dell’opera all’interno di una stanza oscura, illuminata solo dalla luce delle proiezioni che esplorano il mondo dei non vedenti con lo scopo di far conoscere le storie che si nascondono dietro un iride diversamente bello. Un viaggio sensoriale che consente un’immersione totale, alternando il buio e il silenzio totale alle immagini colorate, luminose e alle voci dei protagonisti presenti solo con i loro occhi.

Un’opera artistica che vuole anche sensibilizzare l’opinione pubblica e che ha scelto l’iride come icona di identità della persona, ritratta con macro-fotografia brevettata da lei stessa.

Ho voluto portare il mio progetto per strada, durante le festività natalizie, in cui generalmente si è più sensibili a temi di solidarietà, per trasferire ai visitatori la mia esperienza. Gli occhi incapaci di vedere la luce sapranno ‘illuminare’ le nostre menti rispetto alla dovuta considerazione che merita il mondo della diversa abilità visiva.

Tutte le info le trovate qui: Blind Vision

 

Maria Luisa Spera

Maria Luisa Spera

Graphic designer con una laurea in pubblicità, DIY dipendente e con una cronica difficoltà a star ferma.
Maria Luisa Spera

Latest posts by Maria Luisa Spera (see all)

facebooktwitterpinterestmail

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 − tredici =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>