Motion in air

Motion in air

Motion in air

Ma poi, guardando le immagini elaborate da Mike Campau, si scopre la vera ragione per la quale si usano espressioni come: “immagine plastica”, “posa plastica”, “movimento plastico”. E sembra che le illustrazioni di Campau nascano quasi certamente con questo intento.

Mike Campau, che vive nel Michigan (USA), attraverso una commistione di stili e linguaggi, riesce a fondere la danza con la scultura, intesa – quest’ultima – come l’espressione plastica per eccellenza nel mondo dell’arte, grazie alla sua tridimensionalità fatta di concretezza, vigore e slancio.

Torniamo a Campau. Nel progetto Motion in Air, assemblando fotografie scattate a ballerini e elementi CGI (un’applicazione della computer grafica per la resa di effetti speciali) con cui realizza forme fluide 3D, riesce a creare delle straordinarie immagini che fissano il movimento aereo dei danzatori, i quali appaiono come congelati in un preciso istante del movimento che stanno eseguendo. La risultante finale sono immagini ibride, sculture virtuali, non convenzionali, che raccontano lo stile di questi ballerini. Immagini plastiche: armoniose e composte.

Le elaborazioni grafiche di Campau, in verità molto più complesse di quanto non si sia detto, ci piacciono moltissimo e con loro la fantasia dell’autore, colma di energia, fatta di concretezza, vigore e slancio, mai romantica né gratuitamente fiabesca.

Motion in air 2 – Ph. Tim Tadder Photography.

Elisabetta Cerigioni

Elisabetta Cerigioni

Copywriter errante con la passione del dietro le quinte, la letteratura è il suo cavallo di battaglia ma la devozione per il palcoscenico la rende una docente atipica.
Elisabetta Cerigioni

Latest posts by Elisabetta Cerigioni (see all)

facebooktwitterpinterestmail

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 + 9 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>